Italico Brass Artisti
 
Gorizia 1870 - San Trovaso (TV) 1943
 
 
Insigne pittore goriziano, irredentista, nato il 14 dicembre 1870 da Michele e Happacher Maria (secondo di sei figli).
Il padre, commerciante di vini, voleva che continuasse la sua professione ma dovette arrendersi quando si accorse della grande inclinazione che il figlio aveva per la pittura. Gli permise così di studiare a Monaco di Baviera, sotto la direzione del pittore Karl Raupp. In seguito proseguì gli studi a Parigi, grazie agli aiuti economici del fratello Riccardo Brass.
In quel periodo incontrò la futura moglie Lina Rebecca che sposò nel 1895.
Poco tempo dopo ritornò a Venezia e esercitò la sua attività pittorica creando nel contempo una delle più importanti collezioni di quadri del Tintoretto, Tiziano, Veronese, nella cosiddetta Abbazia della misericordia.
Molti di quei quadri furono trafugati in tempo di guerra, con grave danno per il patrimonio artistico italiano.
Fu presente a molte biennali internazionali veneziane e mostre in varie città dell'Europa e dell'America.
Di particolare pregio molte sue opere tra cui il Ritratto della moglie, Sulle orme di S. Marco, Il racconto del missionario, Il ponte del Redentor,Il ponte sulla laguna, Vele e numerosi paesaggi di Venezia dal vero.
Nel 1942 collabora a Venezia alla realizzazione delle scene per il film Canal Grande.
Muore nel 1943 a San Trovaso.
 
CHI SIAMO ARTISTI MOSTRE-EVENTI NOVITÁ ACQUISTIAMO CONTATTI NEWSLETTER DOVE SIAMO