Ugo Celada Da Virgilio Artisti
 
Virgilio (MN) 1895 – Varese 1995
 
Ugo Celada
 

Nasce a Virgilio (MN) il 25 maggio del 1895 e giovanissimo, all’età di undici anni, si iscrive alla Scuola d’Arti e Mestieri di Suzzara, per passare poi alla Regia Scuola d'Arte Applicata di Mantova.
Grazie alla sue doti d'artista ottiene una borsa di studio dall'Istituto Franchetti di Mantova che gli permetterà di frequentare l'Accademia di Brera a Milano seguendo i corsi di Cesare Tallone.
Nel 1914, con lo scoppio della guerra, abbandona gli studi per arruolarsi. Torna nel 1919 e si stabilisce a Milano, dove è ormai famoso e apprezzato nell’ambiente artistico contemporaneo. Nel 1920 partecipa alla XII Esposizione Internazionale d'Arte di Venezia con La sera dove sarà presente anche nel 1924 con Il contadino, ma è solo nell'edizione del  1926 che la sua opera si impone alla critica con Distrazione e Amor materno, grazie al giudizio positivo del critico francese  Emile Bernard che segnalò Ugo Celada come unico tra gli italiani partecipanti.
Nel 1926 giunge a Parigi, città che visita di sovente, dove gli vengono commissionati numerosi ritratti. Dopo il ritorno dal soggiorno a Parigi, le mostre si susseguono numerose nelle maggiori gallerie del nord d'Italia, tra cui la Quadriennale di Torino nel 1928 e nello stesso anno la Prima Mostra dell'Arte Lombarda alla Permanente di Milano.
Nel 1930 espone alla Galleria Samadei insieme a molti rappresentanti del movimento "Novecento". Nel luglio del 1931 tuttavia è tra i firmatari di un articolo comparso sulla rivista "Il regime fascista" dove lamenta, insieme a Bresciani, Lomini, Nodari Pesenti , Moretti Foggia e Andreani, un trattamento ineguale nei confronti del gruppo di "Novecento".
Celada, dopo le personali del 1929 e del 1932, nelle Gallerie Bardi e Sciesa e del 1940 alla Galleria Salvetti, va incontro ad un generale isolamento che si accentua nel dopoguerra. Nel maggio del 1959 organizza  nella Galleria Cairola di Milano la Prima Mostra del Movimento dei Pittori Oggettivisti da lui fondato e diretto. Nel 1985 il Comune di Virgilio (MN) inaugura una galleria  per l'esposizione dei dipinti donati dall'artista. Muore a Varese nel 1995.

 
CHI SIAMO ARTISTI MOSTRE-EVENTI NOVITÁ ACQUISTIAMO CONTATTI NEWSLETTER DOVE SIAMO