Artifigurative
MostrEventi
 
 
CLETO CAPRI
LA POETICA DEL NATURALISMO
 
 
CLETO CAPRI
LA POETICA DEL NATURALISMO
 
 
CLETO CAPRI
LA POETICA DEL NATURALISMO
 
 
CLETO CAPRI
LA POETICA DEL NATURALISMO
 


21 settembre - 8 ottobre 2017

CLETO CAPRI
LA POETICA DEL NATURALISMO

Cleto Capri nasce a Bologna il 30 marzo 1873.
Nel 1885, dodicenne, entra al Collegio Artistico Venturoli, istituzione nata nel 1820 per volontà dell’architetto Angelo Venturoli allo scopo di preparare e sostenere giovani bolognesi con predisposizione alle belle arti che a causa del loro stato sociale non avrebbero potuto intraprendere studi artistici.
Frequenta il Collegio fino al 1893 e, nel corso degli anni 1886 e 1887, consegue numerosi premi per i suoi studi artistici, compiuti sotto la guida del maestro di decorazione Alfredo Tartarini.
Al termine del primo ciclo di studi al giovane Capri viene assegnato il Premio Angiolini, una borsa di studio che gli consente di completare la propria formazione tra Roma e Venezia.
Alla fine di ogni anno lascia al Collegio vari dipinti, legati proprio a questi viaggi. A conclusione del quadriennio lascia un grande quadro dal titolo “Flava Ceres” o “Mietitura a Sabbiuno”. Le misure impegnative della tela e la straordinaria abilità pittorica con la quale l’artista riesce a coniugare l’attenzione per il tema sociale con la sensibilità coloristica nei confronti del contesto paesaggistico, segnano un traguardo ed una tappa importante nel percorso del giovane pittore, ormai ben inserito nell’ambiente artistico bolognese.
Nel 1894, a Bologna, vince il Premio Baruzzi e comincia a partecipare con una certa regolarità ai concorsi indetti dalla Francesco Francia, dove ottiene critiche molto favorevoli e premi negli anni 1897-1898. Nel 1898 partecipa all’Esposizione Generale Italiana di Torino insieme ai più importanti pittori bolognesi dell’epoca. Sono gli anni in cui l’architetto Rubbiani e i suoi collaboratori (Collamarini, Tartarini, Casanova, Sezanne) avviano le decorazioni in stile floreale delle cappelle della chiesa di San Francesco a Bologna, e al contempo viene fondata l’associazione per le arti “Francesco Francia” che, con le mostre allestite nel salone del Podestà e l’esposizione dei lavori presentati per i concorsi (Baruzzi e Curlandese), stimola l’attività di molti giovani e il confronto tra generazioni.
Sono per Capri anni decisivi: infatti negli scritti, conservati presso il Collegio, dichiara un forte interesse per la decorazione murale, alla quale si dedicherà con assiduità senza però trascurare l’attività pittorica dei dipinti da cavalletto.
Nel 1900 collabora alla rivista Italia ride diretta da Augusto Majani. Nel 1905 è presente alla Mostra degli Amatori e Cultori di Belle Arti di Roma con due dipinti: “Riflessi di sole” e “Fondamenta di San Lorenzo”. Nel 1906 è all’Esposizione Internazionale di Milano per il Sempione con il dipinto “Un angolo tranquillo”. Una consolidata esperienza nella decorazione murale gli permette di vincere la gara per il Padiglione Emiliano Romagnolo, realizzato a Roma per il 50° anniversario dell’Unità d’Italia.
Nonostante il suo impegno su vari fronti, dalla progettazione di oggetti di uso quotidiano alla decorazione architettonica, Capri non abbandona mai la pittura. Partecipa al gruppo dell'Aemilia Ars insieme ai compagni di studi Giuseppe Romagnoli e Alberto Pasquinelli, cimentandosi nei settori più diversi, dalla decorazione per ceramiche alla progettazione di oggetti in ferro battuto.
L’attività di pittore e di decoratore prosegue in parallelo, infatti all’inizio degli anni ‘30 si occupa delle decorazioni per la nuova Tesoreria della Banca d’Italia a Bologna, e nel ‘32-‘33 partecipa a mostre collettive con paesaggi di soggetto veneziano.
Muore nel 1965 a Bologna.
Opere di Cleto Capri si trovano in Collezioni private e in spazi pubblici quali la Fondazione Collegio Artistico Venturoli e la Fondazione Cassa di Risparmio di Bologna.

Durata della mostra:
21 settembre – 8 ottobre 2017

Orari:
sabato       16:00 - 19:00
domenica  16:00 - 19:00

ln altri orari e in altri giorni si riceve su appuntamento

 
CHI SIAMO ARTISTI MOSTRE-EVENTI NOVITÁ ACQUISTIAMO CONTATTI NEWSLETTER DOVE SIAMO